Speciale Comunali 2014 Annone Veneto Cinto Caomaggiore Concordia Sagittaria Fossalta di Portogruaro Gruaro Teglio Veneto

Articoli


08/04/2017 - Primo piano e Cronaca

PER L'OSPEDALE DI PORTOGRUARO NESSUNA CHIUSURA FUTURA !

Lo dice Luca Zaia "in" Oncologia, e il 1° giugno RIAPRE il Punto Nascite...

8 Aprile 2017 (Per vedere le foto di copertina del presidente Luca Zaia, clicca qui)


CITTA' DI PORTOGRUARO

Sua Santità'... La Sanità ! 

 

Zaia inaugura la rinnovata area di Oncologia e annuncia la riapertura Punto Nascite...

(Dal 1° giugno 2017)

 

"Ci vuole fegato a dire che l'ospedale chiude..." afferma.

Ma dovrebbe dirlo a Forcolin !

 

Mah, sono un po' perplesso a sentire le parole di Luca Zaia, sempre troppo sicuro, sempre con la battuta pronta, e sempre con la soluzione pronta in tasca... ma chissà perchè ci sono sempre dei Comitati / cittadini che chiedono cose che mancano, e problemi da risolvere...

 

Ieri il presidente Zaia  ha inaugurato la rinnovata area di Oncologia  nell’Ospedale di Portogruaro, presente anche il Vescovo di Concordia - Pordenone, monsignor Giuseppe Pellegrini, il quale aveva fretta di BENEDIRE, senza attendere il taglio del nastro, e Zaia l’ha accontentato, di questi tempi sempre meglio benedire prima, che non si sa mai, ma credo che farlo dopo i discorsi politici, a volte diventi difficile…

Zaia ha illustrato tutto quanto fa la Regione per l’Ospedale d Portogruaro, e come ci voglia fegato per dire che si vuole chiuderlo, ma forse questo lo dovrebbe dire al suo vice Gianluca Forcolin, che continua a fare sparate sull’Ospedale Unico…

Zaia ormai ha fatto il callo alle inaugurazioni, sa come parlare e cosa dire, sempre sicuro, sempre pronto alla battuta, sempre con la soluzione in tasca, peccato che ci siano però sempre dei Comitati / cittadini che hanno qualcosa da chiedere e motivi per protestare, ma evidentemente è tutta gente “di fegato”… non fanno testo, che testa che sono !

Zaia è un simpaticone, non ci sono dubbi, sa arrivare alla gente, e sa anche cosa la gente vuole sentirsi dire, d’altronde queste sono doti che non tutti hanno, e un bravo politico deve saperle sfruttare, Zaia ha colto l’occasione per annunciare che il Punto Nascite riaprirà il 1° giugno prossimo, questo voleva sentirsi dire la gente, speriamo che non sia un annuncio “a perdere” come altri letti nei giornali locali, o quello fatto dal consigliere regionale Fabiano Barbisan che in una TV locale aveva detto “mi sento di dire che”, seguito da una data di apertura poi mai avvenuta, pertanto caro presidente Zaia, speriamo di non doverselo mangiare questo fegato che ha nominato schifato, che fino adesso le condizioni per farlo ci sono state tutte…

Concludo riportandovi di seguito un Comunicato  a tema del Comitato “i fiocchi sopra le gru”,  e il Comunicato sulla Sanità più in generale  del Gruppo consiliare “Centro Sinistra – Più Avanti Insieme” (clicca qui),  poi sotto trovate il video integrale dell’inaugurazione di ieri con Zaia, Bramezza (Dg Ulss 4) e il Vescovo,  nell’Ospedale civile San Tommaso dei Battuti di Portogruaro…

 

G.B.


L’annuncio della riapertura Punto Nascite...

 

 

Con grande stupore abbiamo attentamente ascoltato le parole del nostro governatore Luca Zaia, su cui sempre abbiamo riposto la nostra fiducia. Plaudiamo alla saggezza delle sue parole e alla lungimiranza politica che le supporta.

Sappiamo delle difficoltà di reperire il settimo medico ora in aspettativa e comunque ci dicono che 9 è numero minimo per gestire bene un reparto tanto è vero che a San Donà erano 8 e sono diventati 9 e, se l'italiano non è opinione, potenziare può significare che da 7 si aumenta.

L'unica strada percorribile ci sembra l'adeguamento della pianta organica e ci chiediamo perché finora non sia stato fatto. Se non ci sarà l'adeguamento, temiamo non si riuscirà a reperire un numero sufficiente di medici per la riapertura. Di questo siamo consapevoli, anche senza essere Direttori di un'Azienda Sanitaria.

Auspichiamo che la Direzione metta in moto tutti gli atti necessari ad onorare la promessa del governatore Zaia.

Il primo giugno saremo al taglio del nastro, come da lui annunciato durante l’inaugurazione della rinnovata area di Oncologia nell’ospedale di Portogruaro venerdì 7 aprile 2017.

 

Il Comitato “I Fiocchi sopra le Gru”

 


GRUPPO CONSILIARE

“CENTROSINISTRA PIU’ AVANTI INSIEME”

CONSIGLIO COMUNALE DI PORTOGRUARO

 

COMUNICATO STAMPA N.64

 

 

Apprendiamo dalla stampa come il Vice-Presidente della Regione Veneto Gianluca FORCOLIN ed il Consigliere Regionale Fabiano BARBISAN continuino a rassicurare la comunità ed i Comitati circa le intenzioni del Presidente ZAIA e della Giunta a trazione leghista sulla riapertura del punto nascita di Portogruaro a quasi ormai due anni dalla chiusura e dopo ripetuti annunci che non hanno avuto – evidentemente – ancora riscontro concreto.

Nessun riscontro, invece, è pervenuto dagli interessati circa le motivazioni del riparto, ancorchè provvisorio, del Fondo Sanitario Regionale per l’anno 2017 operato dalla Giunta Regionale, particolarmente sfavorevole per il Veneto Orientale, questione già giustamente sollevata dal Sindaco di S.Donà di Piave Andrea CERESER e dalla Consigliera Regionale Francesca ZOTTIS per le conseguenze negative che ciò potrà avere sulla sanità del Veneto Orientale. Infatti l’ultima Deliberazione della Giunta Regionale n. 2239 del 23 dicembre 2016 “Programmazione finanziaria delle risorse indistinte del FSR previste per l'esercizio finanziario 2017 ed adempimenti urgenti per garantire la continuità nell'erogazione dei LEA da parte degli Enti del SSR” ha portato la quota pro-capite media per l’ULSS4 Veneto Orientale ad euro 1.405,00, cioè all’ultimo posto della graduatoria regionale con un notevole divario rispetto alla quota capitaria di altri territori e della quota capitaria media nella Regione Veneto (euro 1565,00).

Non solo, dunque, non sono state adeguate le risorse assegnate all’ULSS 4 “Veneto Orientale”, storicamente sottostimate in ragione delle caratteristiche specifiche del territorio del Veneto Orientale, caratterizzato dalla stretta contiguità con uno dei maggiori bacini turistici dell’Europa e con la Regione Friuli Venezia Giulia, ma dagli atti ufficiali di programmazione sanitaria della Regione Veneto la situazione appare ulteriormente peggiorata.

Anche rispetto alle risorse assegnate al Veneto Orientale per la residenzialità degli anziani, in ragione dei parametri regionali, in considerazione dell’incidenza della popolazione anziana, si evidenzia una pesante sottostima, essendo il numero di impegnative di primo livello per la residenzialità di anziani al di sotto rispetto al valore teorico e a quanto assegnato ad altri territori (si stima una carenza di circa 300 posti letto fra il valore teorico ed il valore effettivo).

Per assicurare e promuovere livelli essenziali ed omogenei di assistenza, la continuità assistenziale fra ospedale, servizi intermedi e servizi territoriali, nonché l’integrazione socio-sanitaria nel territorio dell’ULSS4 Veneto Orientale, in un contesto specifico caratterizzato dalla stretta contiguità con uno dei maggiori bacini turistici dell’Europa e con la Regione Friuli Venezia Giulia, ci vogliono adeguate risorse!

E’ stata rinviata al prossimo Consiglio Comunale, per esigenze di tempo, la mozione presentata dal Gruppo Consiliare “Centrosinistra Più Avanti Insieme”, che impegna l’Amministrazione ad esperire ogni azione ed iniziativa utile, in particolare anche all’interno della Conferenza dei Sindaci dell’ULSS4 Veneto Orientale, affinchè la REGIONE VENETO riallinei la quota capitaria per abitante dell’ULSS4 Veneto Orientale per il finanziamento dei livelli di assistenza sanitaria e socio-sanitaria ed il numero di impegnative di residenzialità di primo livello, con le correlate risorse, entrambe ampiamente al di sotto della media storicamente registrata nei diversi territori della Regione Veneto.

Portogruaro, 01/04/2017

f.to Marco TERENZI

f.to Irina DRIGO

f.to Roberto ZANIN

f.to Vittoria PIZZOLITTO

 


Portogruaro: Inaugurazione della "rinnovata" area Oncologica dell'Ospedale...

Portogruaro, Venerdì 7 aprile 2017, così il presidente Luca Zaia: "Stamattina sono stato a Portogruaro ad inaugurare la rinnovata Oncologia. In estate tornerò ad inaugurare Ostetricia. Sarebbe il caso di piantarla di dire in giro che vogliamo chiudere il punto nascite di Portogruaro. Ci vuole fegato a dirlo di fronte all’arrivo di sei nuovi primari, e di una programmazione di potenziamento di un Ospedale che consideriamo di frontiera per limitare le fughe di pazienti fuori regione.
Nessuno dimentichi che, secondo il Governo, questo dovrebbe essere un punto nascita da chiudere perché al di sotto dei 500 parti l’anno. Noi abbiamo invece deciso di resistere e di lasciarlo aperto. Non solo, ma anche di potenziarlo!"



 
OSPEDALE_PORTOGRUARO_FOTO_ZAIA_IN_ONCOLOGIA_7_04_2017_.pdf

OSPEDALE_PORTOGRUARO_FOTO_ZAIA_IN_ONCOLOGIA_7_04_2017_.pdf (464 KB)

ZAIA_SPEGNE_POLEMICHE_IL_PUNTO_NASCITE_DAL_1_GIUGNO_.pdf

ZAIA_SPEGNE_POLEMICHE_IL_PUNTO_NASCITE_DAL_1_GIUGNO_.pdf (93 KB)

GRUPPO_CSX_PAI_SU_APERTURA_PUNTO_NASCITE_E_RIPARTI_SSR_.pdf

GRUPPO_CSX_PAI_SU_APERTURA_PUNTO_NASCITE_E_RIPARTI_SSR_.pdf (54 KB)


successivoprecedente

© 2017 Gianfranco Battiston
Portogruaro

Realizzato da equo.biz