Speciale Comunali 2014 Annone Veneto Cinto Caomaggiore Concordia Sagittaria Fossalta di Portogruaro Gruaro Teglio Veneto

Articoli

indietro invia ad un amico stampa condividi su facebook

18/04/2017 - Primo piano e Cronaca

A PASQUETTA GITA FUORI PORTA, MA CHI GIA' VIVE "FUORI PORTA" ?

La libertą della persona, prima di tutto, e il "BARBONE" dopo di tutto...

17 Aprile 2017


 

DOPO PASQUA, ARRIVA PASQUETTA 

E la gita fuori porta... per chi ce l'ha !

 

Dopo il BARBONE arriva l'indifferenza,

e ci si lava la COSCIENZA !

 

"Colpa sua se vuole vivere così"

Ma è proprio così ?

 

SUCCEDE ANCHE A PORTOGRUARO

Tutto in nome della Libertà...

 

 

Chi frequenta Borgo Sant’Agnese se ne è già accordo ancora da mesi del ritorno del “BARBONE invisibile”, la prima segnalazione risale alla primavera 2016 (clicca qui),  e la seconda in estate dello stesso anno (*), nei miei due articoli di allora avevo cercato di esporre la situazione per come stava, e per le problematiche che sollevava, sia di carattere sociale, che umanitario, e ad un certo punto pareva che la persona in questione “senza fissa dimora”, fosse andato altrove, e la soluzione trovata, ma al di là dei commenti sui Social, da parte dell’Amministrazione comunale non era stata fatta nessuna Comunicazione ufficiale per informare e rassicurare i Cittadini, e non solo di quel quartiere direttamente interessato

Così in data 11 Luglio 2016 ho chiesto informazioni sul “BARBONE” senza tetto,  o se volete senza fissa dimora, mandando una mail al Comune di Portogruaro (URP), di seguito il testo:  “Buongiorno, vorrei delle informazioni sulla persona che da oltre due mesi dorme all'aperto in Borgo Sant'Agnese, e che so segnalata alle Autorità competenti, e che da qualche giorno è stata portata via. Avendo io un Sito che fa informazione locale: "La voce del cittadino", e avendo già fatto 2 articoli su questo triste caso umano, la gente mi chiede di sapere come è stato risolto questo problema e come sia intervenuto il Comune, e se possiamo mettere la parola fine a questa vicenda.” (clicca qui)

Questa la Risposta dopo oltre 2 mesi del Comandante della Polizia Locale,  il commissario Roberto Colussi:  OGGETTO: Persona senza fissa dimora. “Gentile Signor Battiston, lungi da me la volontà di non rispondere nei termini: ero semplicemente convinto di averLe già risposto attraverso la telefonata tra noi intercorsa a breve distanza dal ricevimento della Sua istanza, durante la quale credevo, in tutta sincerità, di essere stato esaustivo. Certamente non ho potuto fornirLe tutte le informazioni che Lei avrebbe voluto ottenere, e questo in ragione della tutela della privacy di questa persona identica a quella di chiunque altro. Rimanendo a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento, porgo Distinti Saluti.” (*)

Aspettandomi ben altro, e da altra figura amministrativa comunale, il Sindaco (sicurezza) o l’Assessore (sociale) ho così risposto il giorno dopo a Colussi: "Buongiorno Comandante Colussi, ho ricevuto ieri la sua nota sulla Persona senza fissa dimora, e specifico non mi sono mai lamentato sull'operato del suo Ufficio. Ma su Facebook prima, e poi anche nel mio Sito, avevo risposto a coloro che in precedenza l'avevano richiesto, che aspettavo una risposta ufficiale del Comune, che non era ancora arrivata. Non posso dare risposte ad una questione così delicata basandomi su una telefonata, che avevo inteso di cortesia, io chiedevo l'iter messo in atto dal Comune in questa situazione, che tuttora non so quale sia stato ufficialmente. Oltretutto ho delle foto del "ritorno del barbone", che si era creato un "alloggio" di fortuna, e che non ho ancora pubblicato, in quanto attendevo una vostra risposta. Per concludere, quello che chiedevo, e chiedo, è quali siano i passaggi e le azioni che il Comune ha fatto e deve fare in queste tristi situazioni, mettendo così in luce eventuali carenze legislative in materia, che ora non posso fare. A disposizione per eventuali chiarimenti…” (clicca qui)

Dunque preso atto che a Giunta comunale non ha voluto rispondere come sarebbe stato politicamente più corretto e auspicabile, e ha delegato un suo Dipendente a farlo, anche se figura dirigenziale, speravo di non doverne più parlare, invece il “senza fissa dimora”, che già, come avevo menzionato a Colussi,  era ritornato una seconda volta l’anno scorso (*), e che avevo scoperto nella stessa area commerciale un altro Rifugio per “senza tetto”, praticamente poco più avanti, nella piccola boscaglia a ridosso del fiume Lemene e del grande Parcheggio sterrato adiacente il supermercato Alì (clicca qui), e successivamente un mese dopo pure delle persone con dei “rifugi di fortuna” per dormire in Viale Matteotti (clicca qui), ora nel 2017 a quasi un anno di distanza, rieccoci punto a capo, a parlare di chi dorme all’aperto, in condizioni di salute precarie, forse ammalato, in condizione igieniche inaccettabili (clicca qui), senza sapere per quanto tempo dovremo assistere a questo triste spettacolo di degrado a 360 gradi, e con sviluppi imprevedibili…

Purtroppo quello dei BARBONI, senza tetto o "senza fissa dimora" qualsivoglia, è un male della nostra Società, tanto progredita  e moderna da non sapere come evitare tale squallore civile e umano, la si giustifica semplicemente trincerandosi dietro il diritto della persona di vivere come vuole, in piena libertà, come si faccia poi a chiamare libertà una condizione che ti rende schiavo e in balia degli eventi circostanti, senza parlare poi di alcol, droga, furti, violenze e prepotenze che spesso accompagnano questo modo di vivere, o le condizioni mentali psichiche e psicologiche, più o meno pericolose per se stessi  o per gli altri, a tutto questo purtroppo ci siamo ormai abituati, e siamo diventati nostro malgrado indifferenti, perché la Legge dice che va bene così, tutto legale, e così ci si lava la coscienza, ovviamente non tutti, c’è chi prova a combattere e contrastare tanto squallore e degrado, ma si va come sempre al volontariato e al buon cuore dei singoli, mentre è alle Istituzioni e alla Politica  il mio puntare il dito, sono loro gli organi preposti che hanno questo compito, ma non lo sanno fare o hanno altre priorità…

Concludo dicendo che a Pasquetta la gita fuori porta è una tradizione ormai consolidata, e che fa girare l’economia, ma esistono anche coloro che il “fuori porta” lo vivono tutto l’anno, gente invisibile che abbiamo tutti i giorni sotto gli occhi, nel nostro piccolo anche a Portogruaro, possibile che non ci si possa fare niente, e che l’Amministrazione comunale non dica niente ? Speriamo che una soluzioni la si trovi, e non si veda più gente dormire sotto i porticati e rifugi di fortuna in pieno Centro Storico, come documentato nelle molte foto allegate, un minimo di vergogna e amore per la propria città, chi di dovere dovrebbe pur averlo… 

 

G.B.

 


ARTICOLI IN ARCHIVIO...

ABBIAMO IL
08/07/2016 - Primo piano e Cronaca

ABBIAMO IL "BARBONE INVISIBILE": VIVE IN PIENO CENTRO ABITATO !

Da oltre 2 mesi staziona all'aperto in condizoni igeniche e sanitarie precarie

 

PORTOGRUARO IN FESTA: ORE 10 UN BARBONE DORME PER STRADA !
15/05/2016 - Primo piano e Cronaca

PORTOGRUARO IN FESTA: ORE 10 UN BARBONE DORME PER STRADA !

In Borgo Sant'Agnese, vicino alla Chiesa e un Supermercato, in pieno giorno...

 



 
SEGNALAZIONE_AL_COMUNE_DEL_SENZA_TETTO_11_LUGLIO_2016_.pdf

SEGNALAZIONE_AL_COMUNE_DEL_SENZA_TETTO_11_LUGLIO_2016_.pdf (7 KB)

RISPOSTA_COMUNE_COMANDANTE_COLUSSI_21_SETTEMBRE_2016_.pdf

RISPOSTA_COMUNE_COMANDANTE_COLUSSI_21_SETTEMBRE_2016_.pdf (324 KB)

RICHIESTA_PRECISAZIONI_AL_COMUNE_SUL_SENZA_TETTO_22_09_2016_.pdf

RICHIESTA_PRECISAZIONI_AL_COMUNE_SUL_SENZA_TETTO_22_09_2016_.pdf (7 KB)

RITORNO_BARBONE_BORGO_SANT_AGNESE_ESTATE_AUTUNNO_2016_.pdf

RITORNO_BARBONE_BORGO_SANT_AGNESE_ESTATE_AUTUNNO_2016_.pdf (1932 KB)

RIFUGIO_SENZA_FISSA_DIMORA_BORGO_SANT_AGNESE_ESTATE_2016_.pdf

RIFUGIO_SENZA_FISSA_DIMORA_BORGO_SANT_AGNESE_ESTATE_2016_.pdf (1946 KB)

DORMONO_RIFUGI_DI_FORTUNA_VIALE_MATTEOTTI_OTTOBRE_2016_.pdf

DORMONO_RIFUGI_DI_FORTUNA_VIALE_MATTEOTTI_OTTOBRE_2016_.pdf (1030 KB)

RITORNO_BARBONE_SENZA_FISSA_DIMORA_BORGO_S_AGNESE_2017_.pdf

RITORNO_BARBONE_SENZA_FISSA_DIMORA_BORGO_S_AGNESE_2017_.pdf (1716 KB)


successivoprecedente

© 2017 Gianfranco Battiston
Portogruaro

Realizzato da equo.biz