Speciale Comunali 2014 Annone Veneto Cinto Caomaggiore Concordia Sagittaria Fossalta di Portogruaro Gruaro Teglio Veneto

Articoli


16/05/2017 - Primo piano e Cronaca

ULSS 4 - OSPEDALE PORTOGRUARO: IL DOTT. VINCENZO CARA LASCIA !

Dimissioni irrevocabili del Primario "Punto nascite", manca la Sicurezza...

16 Maggio 2017


 

COMUNICATO STAMPA

 

Sono profondamente addolorato di dover comunicare che in data odierna ho rassegnato le mie Dimissioni irrevocabili dall'incarico di Primario del reparto di Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale di Portogruaro.

Era un progetto in cui avevo creduto e che avevo abbracciato con grande entusiasmo.

È stata una decisione molto sofferta, dettata dal mio senso di responsabilità e dalla convinzione di non poter garantire l'apertura del reparto per la data indicata, in ragione della mancanza degli standard di sicurezza minimi che ritengo necessari e imprescindibili per la sicurezza delle gestanti, dei nascituri e del personale medico e paramedico tutto.

 

Portogruaro, 16 maggio 2017.

 

                                                                      Dott. Vincenzo Cara

 


SPIEGATECI COSA STA SUCCEDENDO !

 

Per doveroso senso di responsabilità, il Presidente Luca Zaia e il Direttore generale dell’Ulss 4  Carlo Bramezza, spieghino ai cittadini cosa sta succedendo, non si gioca  a far politica con la pelle della gente…

 

Sanità deve "far rima" con Serietà !

 

G.B.

 


 

AGGIORNAMENTO

 

Segue il Comunicato ufficiale del Comitato "i fiocchi sopra le gru", dove mi pare continui ingenuamente,  sul "Punto nascite", a dare colpe a tutti all'infuori di Zaia, beh, io non sono dello stesso parere, perchè Carlo Bramezza ha pieno mandato dal Presidente della Regione Veneto, pertanto è solo a quest'ultimo a cui si devono addebitare le Responsabilità dell'attuale situazione...

G.B.

 


 

COMITATO

"I FIOCCHI SOPRA LE GRU"

 

COMUNICATO STAMPA del 17.05.2017

 

Oggetto: "Dimissioni dott. Cara"

 

Come da sempre temevamo, i nostri dubbi si sono concretizzati.

Speravamo che la parola di Zaia venisse sostenuta da azioni. Ora, da Uomo del fare quale lo consideriamo, pretendiamo prenda i dovuti provvedimenti verso i responsabili dell'Usl, dimostratisi del tutto inadeguati.

Come pensavano di risolvere in un mese e mezzo, dopo le parole del governatore, quello che non hanno fatto in due anni? Solo a fine aprile hanno fatto l'ispezione e i lavori manco sono cominciati.

Volevano aprire un reparto deficitario e declassato, dopo che hanno avuto due anni di tempo, in cui la metà delle partorienti avrebbe dovuta essere trasferita in ambulanza a San Donà?

Per poi giustificare che non ci sono I numeri?

Con Cara Portogruaro aveva (da un anno) un primario di grande nome e richiamo che avrebbe potuto certamente creare, se messo nelle condizioni, un reparto attrattivo. Forse questo avrebbe dato fastidio?

Ancora il 13/1/2017 quello di Portogruaro è stato confermato ospedale a 3 stelle. Il numero dei medici, visto che erano (e sono) a disposizione, è stato adeguato? Sì o No?

La sala operatoria è stata adeguata? Sì o No?

E in queste condizioni volevano che Cara aprisse, senza un minimo di sicurezza?

Pensiamo che la dirigenza Usl ha volutamente tirato troppo le corde e messo a dura prova la professionalità di tutti gli operatori del reparto, ma si sa che la faccia ce la mette il primario.

Da questo punto di vista sosteniamo e plaudiamo la sua scelta, ha rinunciato al suo incarico piuttosto che mettere a rischio la sicurezza delle mamme.

Ora chi l'ha costretto, dirigenti e mandanti, deve pagare.

Ne va della credibilità di tutta la classe politica veneta, portogruarese compresa, che ha assistito quasi indifferente.

Si comincia con il Punto Nascite e poi si attacca all'ospedale il cartello “chiuso per cessata attività”, basta vedere le continue dichiarazioni che, smentendo Zaia, continuano a parlare dell'ospedale unico, nonostante questa miopia continui a pesare alle casse della sanità veneta, in termini di fughe verso strutture extra regionali.

Continuiamo la nostra lotta con ancora maggior energia contro il desolante spettacolo di inefficienza, mostrato.

E ci appelliamo nuovamente al governatore Zaia.




successivoprecedente

© 2017 Gianfranco Battiston
Portogruaro

Realizzato da equo.biz