Speciale Comunali 2014 Annone Veneto Cinto Caomaggiore Concordia Sagittaria Fossalta di Portogruaro Gruaro Teglio Veneto

Articoli


08/08/2017 - Comune e Territorio

NEL COMUNE DI FOSSALTA PRESE DELLE DECISIONI IMPORTANTI...

Ma non senza polemiche per la modifica Regolamento Servizi Sociali !

8 Agosto 2017


 

Fossalta di Portogruaro...

 

Negli ultimi due Consigli comunali in quel di Fossalta di Portogruaro, sono state prese delle decisioni importanti, come l’approvazione all’unanimità della Fusione per incorporazione in Livenza Tagliamento Acque Spa della Società Sistema Ambiente srl che consentirà di servire un bacino di oltre 300.000 abitanti e costituito da 41 Comuni veneti e friulani, mantenendo la Sede amministrativa della nuova Società dov’è adesso, e non era così scontato.

Si sono poi approvati documenti tecnici collegati al rendiconto consuntivo 2016, e liberate risorse per 8.500 euro con una variazione di bilancio che serviranno ad acquistare attrezzature per il Sociale (giochi per bambini nei parchi pubblici), infine si  è proceduto a deliberare la cessione di parte della quota della partecipazione azionaria in A.T.V.O. Spa.

E nel Comunicato stampa del sindaco Natale Sidran (clicca qui), si legge: “Con i proventi della cessione il Comune intende dar luogo ad una serie di interventi sul patrimonio,  quali, ad esempio, i lavori di sistemazione dei servizi igienici del cimitero del Capoluogo, i lavori di adeguamento degli impianti elettrici del Centro sportivo di Villanova, i lavori di isolamento termico nelle scuole elementari a Fossalta”

Quanto sopra nell’ultimo Consiglio comunale, ma veniamo al penultimo del 26 giugno scorso, dove c’erano due punti all’Ordine del giorno,

"nel primo punto si è provveduto ad affidare il Servizio di gestione degli impianti di illuminazione pubblica a Veritas SpA secondo il modello “in house providing”.

Veritas investirà 600.000,00 euro, di cui 340.000,00 nella riqualificazione energetica, 30.000,00 euro nell’adeguamento normativo e 230.000,00 nel sistema di telecontrollo.

I vantaggi per il Comune consisteranno nel pagare un canone per la quota energia di circa 25.000,00 euro all’anno in meno rispetto ai costi sinora sostenuti, nel liberare il personale oggi addetto alla manutenzione degli impianti per altre attività."

Ma veniamo al secondo punto, quello in cui sono sorte contestazioni da parte del gruppo consiliare di Minoranza “Insieme per Fossalta”, che riguardava la modifica al Regolamento dei Servizi Sociali del 2005, che “stralciando le tariffe previste, ritenute in alcuni casi elevate, ed ha introdotto soglie Isee (indicatore della situazione economica equivalente) differenziate per le esenzioni e le riduzioni, in particolare per i servizio di trasporto sociale svolto dalla associazione “don Marcello Labor”, dice il sindaco Sidran nel Comunicato stampa (clicca qui), e che continua con  “La tariffa chilometrica relativa all’uso del pulmino viene dimezzata ed equiparata all’uso dell’autovettura. Per gran parte degli utenti potrà essere dunque l’esenzione dal pagamento, ma, allo stesso tempo,  potrà essere introdotto un principio di sussidiarietà e progressività che è alla base stessa del funzionamento dello Stato sociale.”

Letto così sembrerebbe una bella cosa, ma non sono stati dello stesso avviso i Consiglieri di opposizione Bortolusso, Drigo, Lena e Zamborlini, che hanno votato contro, e non gli è piaciuta nemmeno come la notizia è stata riportata nella stampa locale (clicca qui), tanto che hanno fatto un Comunicato (clicca qui) per chiarire la loro posizione e cosa si sia votato effettivamente in Consiglio comunale, eccovi la parte più significativa:

“I Consiglieri suddetti precisano che, in Consiglio Comunale, dopo una approfondita discussione con valutazione delle norme coinvolte e prima della votazione sul punto, hanno fatto una dichiarazione di voto chiarendo di non essere contrari alla proposta di riduzione delle tariffe previste dal regolamento del 2005, ma alla loro applicazione , che dalle altre amministrazioni non era mai stata ritenuta necessaria. Il regolamento e le relative tariffe è infatti istituito per legge (si verifichi d.lgs 267/2000), ma la sua applicazione è facoltativa, semmai dovuta nel caso di dissesto finanziario dell’Amministrazione Comunale.

Peraltro l’Amministrazione pretende di imporre la predetta tariffa ad una associazione di volontariato del tutto autonoma come la “Don Marcello Labor”, che presta il suo servizio “al posto” del Comune.

I Consiglieri avrebbero votato favorevolmente alla modifica del regolamento solo dopo una dichiarazione da parte del Sindaco che le tariffe non sarebbero state applicate, come invece l’Amministrazione ha già inteso fare con delibera di Giunta n. 23 del 02.03.2017, che, applicando le tariffe piene ha provocato i malumori di cittadini e rappresentanti della “Labor”.

Preso atto che il Sindaco non ha accolto tale proposta, i Consiglieri hanno VOTATO CONTRO alla modifica del Regolamento, che in realtà nasconde la volontà di applicare le tariffe , seppur ridotte, ritenendo più vantaggioso per i cittadini continuare ad avere il servizio gratuito.

Soprattutto in questo periodo di difficoltà delle famiglie i suddetti Consiglieri ritengono, inoltre, di non poter accettare che per usufruire del servizio di trasporto finora gratuito, oltre al pagamento, vengano imposti dall’Amministrazione anche nuovi oneri burocratici per la determinazione delle fasce ISEE, sempre a carico dei cittadini anziani ed ammalati.

Deve esser chiaro che  la nuova compagine amministrativa che governa il Nostro Comune  ha inteso far pagare dei servizi finora gratuiti!”

 

Per concludere, possiamo dire che in Politica niente è mai scontato Maggioranza e Opposizione hanno vedute  e interpretazioni diverse, resta da vedere se alla fine, tra rimpasti vari, come già avvenuto qui a Fossalta,  vengono fatte le scelte giuste, quelle a vantaggio dei cittadini…

 

 

G.B.

 

 


 

Comune di Fossalta di Portogruaro

COMUNICATO DEL SINDACO

 

 

Sono state assunte importanti decisioni nel recente Consiglio Comunale a Fossalta di Portogruaro.

All’unanimità è stata approvata la fusione per incorporazione in Livenza Tagliamento Acque Spa della Società Sistema Ambiente srl che consentirà di servire un bacino di oltre 300.000 abitanti e costituito da 41 Comuni veneti e friulani.

La Sede amministrativa della nuova Società continuerà ad essere dislocata nel Comune di Fossalta di Portogruaro.

Il Consiglio ha poi ratificato una delibera di Giunta che aveva consentito di impegnare un fondo ministeriale per l’accoglienza di richiedenti protezione internazionale e di procedere ad incarichi nel settore dell’urbanistica e dei lavori pubblici.

Si sono poi approvati documenti tecnici collegati al rendiconto consuntivo 2016, quali la contabilità economica e patrimoniale, l’assestamento generale di bilancio e la salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2017.

E’ stata approvata  una variazione di parte finanziaria che ha consentito di applicare l’avanzo di amministrazione per € 8.500,00 che serviranno ad acquistare attrezzature e giochi per bambini per i parchi pubblici.

Infine si  è proceduto a deliberare la cessione di parte della quota della partecipazione azionaria in A.T.V.O. Spa. Saranno poste in vendita n. 770 azioni sulle 915 ad oggi detenute con la finalità di ricavare un controvalore di circa 300.000,00 euro. Con le rimanenti azioni, il Comune di Fossalta continuerà a esere presente nell’Assemblea dei Soci ATVO. La procedura per la cessione azionaria sarà quella dell’asta pubblica secondo la vigente normativa.

Con i proventi della cessione il Comune intende dar luogo ad una serie di interventi sul patrimonio,  quali, ad esempio, i lavori di sistemazione dei servizi igienici del cimitero del Capoluogo, i lavori di adeguamento degli impianti elettrici del Centro sportivo di Villanova, i lavori di isolamento termico nelle scuole elementari a Fossalta.

Si prevede inoltre di impiegare altre risorse finanziarie nella manutenzione della viabilità, ad esempio in via Roma, in via Repele e in via Valdagno.

I proventi delle quote Atvo serviranno infine a completare un piano di acquisti e di incarichi  professionali indispensabili per il settore dell’urbanistica e dei lavori pubblici.

 

Fossalta di Portogruaro, 7 agosto 2017

 

                                                                              Natale Sidran

                                                                                  Il Sindaco

 

 


 

 Comune di Fossalta di Portogruaro

COMUNICATO DEL SINDACO

 

Il Consiglio Comunale di Fossalta di Portogruaro prevedeva, nella seduta di lunedì 26 giugno, due punti all’ordine del giorno.

Nel primo punto si è provveduto ad affidare il servizio di gestione degli impianti di illuminazione pubblica a Veritas SpA secondo il modello “in house providing”.

Si è proceduto a tale affidamento in quanto Veritas SpA è una Società a capitale interamente pubblico che svolge attività di gestione dei servizi pubblici locali soprattutto nel territorio della Città Metropolitana di Venezia.

I vantaggi per il Comune consisteranno nel pagare un canone per la quota energia di circa 25.000,00 euro all’anno in meno rispetto ai costi sinora sostenuti, nel liberare il personale oggi addetto alla manutenzione degli impianti per altre attività, ma soprattutto nel procedere, nel giro di poco tempo, alla sostituzione e messa a norma dei quadri elettrici e degli apparecchi illuminanti.

Veritas investirà 600.000,00 euro, di cui 340.000,00 nella riqualificazione energetica, 30.000,00 euro nell’adeguamento normativo e 230.000,00 nel sistema di telecontrollo.

Saranno effettuati interventi sui quadri elettrici e su 1306 apparecchi illuminanti su 1957 presenti nel territorio comunale. Il tutto  è stato previsto da una relazione tecnico-economica e dal contratto di servizio tra l’Amministrazione Comunale e la Società partecipata.

Nell’ambito di un ragionamento di equità, collegato ad un principio fondamentale quale quello della progressività del reddito, il Consiglio Comunale ha proceduto, nel secondo punto all’ordine del giorno, a modificare il Regolamento dei Servizi Sociali del 2005, stralciando le tariffe previste, ritenute in alcuni casi elevate, ed ha introdotto soglie Isee (indicatore della situazione economica equivalente) differenziate per le esenzioni e le riduzioni, in particolare per i servizio di trasporto sociale svolto dalla associazione “don Marcello Labor”.

La tariffa chilometrica relativa all’uso del pulmino viene dimezzata ed equiparata all’uso dell’autovettura. Per gran parte degli utenti potrà essere dunque l’esenzione dal pagamento, ma, allo stesso tempo,  potrà essere introdotto un principio di sussidiarietà e progressività che è alla base stessa del funzionamento dello Stato sociale.

La modifica al Regolamento, operata dal Consiglio, fissa quindi un quadro generale, ma sarà la Giunta Comunale a stabilirne successivamente le eventuali modalità e i relativi tempi di applicazione, comunicando le decisioni alla “don Marcello Labor” ed agli utenti.

E’ intenzione infine dell’Amministrazione Comunale continuare ad investire risorse nel settore sociale, ad esempio nel rinnovo parco mezzi di cui abbisogna ormai da tempo l’Associazione “don Marcello Labor” che si distingue per la meritoria opera di volontariato svolta in campo sociale nel nostro Comune.

 

Fossalta di Portogruaro, 28 giugno 2017

 

                                                                               Natale Sidran

                                                                                  Il Sindaco

 

 


 

Gruppo consiliare “Insieme per Fossalta”

  

COMUNICATO STAMPA

 

Fossalta di Portogruaro 30 giugno 2017

 

Doverosamente si intende smentire quanto riferito dall’articolo del 30/06 pubblicato dal quotidiano “IL Gazzettino” a firma di Luciano Sandron (clicca qui), dove si legge che i consiglieri Bortolusso, Drigo, Lena e Zamborlini, appartenenti alla lista “Insieme per Fossalta” (non dissidenti come spesso definiti), hanno votato contro la riduzione delle tariffe previste dal regolamento trasporto anziani o più precisamente di assistenza domiciliare.

All'ordine del giorno del Consiglio Comunale del 26.06.2017 è stato chiesto ai Consiglieri di votare la modifica del Regolamento Comunale di Assistenza Domiciliare (delibera Consiglio Comunale n. 50 del 12/10/2005) e, in particolare, delle tariffe per il servizio di trasposto anziani che il Comune dovrebbe assicurare ai cittadini con propri mezzi e risorse, eventualmente coadiuvato da volontari.

A Fossalta di Portogruaro tale servizio è sempre stato svolto gratuitamente dall’associazione di volontariato “Don Marcello Labor”, con i propri mezzi e grazie ai suoi volontari, senza compenso alcuno.

I Consiglieri suddetti precisano che, in Consiglio Comunale, dopo una approfondita discussione con valutazione delle norme coinvolte e prima della votazione sul punto, hanno fatto una dichiarazione di voto chiarendo di non essere contrari alla proposta di riduzione delle tariffe previste dal regolamento del 2005, ma alla loro applicazione , che dalle altre amministrazioni non era mai stata ritenuta necessaria. Il regolamento e le relative tariffe è infatti istituito per legge (si verifichi d.lgs 267/2000), ma la sua applicazione è facoltativa, semmai dovuta nel caso di dissesto finanziario dell’Amministrazione Comunale.

Peraltro l’Amministrazione pretende di imporre la predetta tariffa ad una associazione di volontariato del tutto autonoma come la “Don Marcello Labor”, che presta il suo servizio “al posto” del Comune.

I Consiglieri avrebbero votato favorevolmente alla modifica del regolamento solo dopo una dichiarazione da parte del Sindaco che le tariffe non sarebbero state applicate, come invece l’Amministrazione ha già inteso fare con delibera di Giunta n. 23 del 02.03.2017, che, applicando le tariffe piene ha provocato i malumori di cittadini e rappresentanti della “Labor”.

Preso atto che il Sindaco non ha accolto tale proposta, i Consiglieri hanno VOTATO CONTRO alla modifica del Regolamento, che in realtà nasconde la volontà di applicare le tariffe , seppur ridotte, ritenendo più vantaggioso per i cittadini continuare ad avere il servizio gratuito.

Soprattutto in questo periodo di difficoltà delle famiglie i suddetti Consiglieri ritengono, inoltre, di non poter accettare che per usufruire del servizio di trasporto finora gratuito, oltre al pagamento, vengano imposti dall’Amministrazione anche nuovi oneri burocratici per la determinazione delle fasce ISEE, sempre a carico dei cittadini anziani ed ammalati.

Deve esser chiaro che

la nuova compagine amministrativa che governa il Nostro Comune

ha inteso far pagare dei servizi finora gratuiti!

Se il giornalista Luciano Sandron fosse stato presente al consiglio del 26/06/2017, o avesse verificato quanto riferitogli, chiedendone riscontro ai Consiglieri interessati, non avrebbe “riportato” notizie incomplete e non esaustive di ciò che è realmente accaduto.

 

Per approfondimenti presso il sito del Comune:

- delibera di Giunta n. 23 del 02.03.2017

- Regolamento Comunale di Assistenza Domiciliare - delibera Consiglio Comunale n. 50 del 12/10/2005

 

 

Gruppo consiliare  "Insieme per Fossalta"

 



 
COMUNE_FOSSALTA_PRESE_IMPORTANTI_DECISIONI_AMMINISTRATIVE_.pdf

COMUNE_FOSSALTA_PRESE_IMPORTANTI_DECISIONI_AMMINISTRATIVE_.pdf (107 KB)

COMUNE_FOSSALTA_COMUNICATO_STAMPA_DEL_SINDACO_28_06_2017_.pdf

COMUNE_FOSSALTA_COMUNICATO_STAMPA_DEL_SINDACO_28_06_2017_.pdf (103 KB)

GAZZETTINO_FOSSALTA_MODIFICATO_REGOLAMENTO_SERVIZI_SOCIALI_.pdf

GAZZETTINO_FOSSALTA_MODIFICATO_REGOLAMENTO_SERVIZI_SOCIALI_.pdf (108 KB)

GRUPPO_CONSILIARE_INSIEME_PER_FOSSALTA_SMENTISCE_ARTICOLO_.pdf

GRUPPO_CONSILIARE_INSIEME_PER_FOSSALTA_SMENTISCE_ARTICOLO_.pdf (34 KB)


successivoprecedente

© 2017 Gianfranco Battiston
Portogruaro

Realizzato da equo.biz