Speciale Comunali 2014 Annone Veneto Cinto Caomaggiore Concordia Sagittaria Fossalta di Portogruaro Gruaro Teglio Veneto

Articoli in archivio


08/03/2021 - Primo piano e Cronaca

CINTO: LE DIMISSIONI PUBBLICHE DEI VOLONTARI PROTEZIONE CIVILE !

L'ormai ex Coordinatore Andrea Corrą "CONTRO" il sindaco Falcomer...

NOTA - Ieri a Cinto Caomaggiore, come preannunciato dalla stampa locale (clicca qui), ci sono state le Dimissioni di alcuni Volontari della Protezione Civile cintese, i quali hanno reso al sindaco Gianluca Falcomer tutto il materiale che avevano ricevuto in dotazione (clicca 1 e 2), e l’ormai ex Coordinatore Andrea Corrà ha letto pubblicamente un durissimo discorso che si era preparato (clicca 1 e 2) per meglio spiegare le motivazioni del loro gesto e delle minacce che avrebbe ricevuto dopo un suo post di critica pubblicato su facebook per non avere visto Cinto nella lista dei Comuni che vaccinavano i nati nel 1941. Una situazione che avrebbe potuto risolversi con un chiarimento tra le parti, ha invece preso una brutta piega che rischia di avere strascichi spiacevoli, non solo politici, che il sindaco Falcomer vuole assolutamente evitare, come dichiarato nell’intervista (clicca qui) che mi ha gentilmente concesso per dare anche la sua versione dei fatti, e a tal proposito uscirà con un Comunicato stampa per fare un po’ di chiarezza per cercare di chiudere in maniera indolore questa vicenda, che non fa del bene a nessuno, specialmente in questo delicato momento di Emergenza sanitaria che ha portato con sé anche enormi problemi di carattere economico, con cui anche Cinto deve fare i conti e Falcomer sta affrontando cercando di “sfruttare” pure il suo attuale duplice ruolo, essendo ora anche Presidente della Conferenza dei Sindaci…   

 

G.B. 

 

 


 

 

ANDREA CORRA’: LE MIE DIMISSIONI

DA COORDINATORE PROTEZIONE CIVILE

 

Cinto Caomaggiore , domenica 7 marzo 2021

Signor sindaco, eccomi, sono qui per rassegnare le mie dimissioni, come da lei richiestomi nell’incontro con la segretaria e il vicesindaco lo scorso 24 febbraio.

Io, dopo aver appreso dal giornale che il nostro Comune non rientrava nel calendario vaccinale classe 1941, ho scritto un post preoccupato su Facebook. In questo momento storico dove la pandemia è una minaccia per tutti, scoprire dalla stampa che il nostro Comune non era nel piano vaccinale mi ha preoccupato, e, indignato dal fatto che il mio Comune potesse non sembrare pronto a fronteggiare questa situazione, ho cercato di trovare una risposta dai miei contatti di Facebook.

Come Lei ben sa, soprattutto nei comuni più piccoli, la protezione civile spesso è il primo canale di riferimento per la cittadinanza su qualsiasi tematica di emergenza e non avere una risposta alle molteplici domande poste dai miei concittadini era frustrante.

Lei ha fatto pressioni su di me affinchè rimuovessi quel post, senza preoccuparsi però di dare una risposta a me ed alla cittadinanza tutta, preoccupandosi più del ritorno mediatico che della sostanza.

Perché non ha replicato a quel post dando quell’informazione piuttosto che convocarmi d’innanzi il segretario comunale ed il vicesindaco accusandomi falsamente di procurato allarme e pretendendo le mie dimissioni da coordinatore?

Pretendere le mie dimissioni per una preoccupazione manifestata utilizzando il mio account social personale, screditarmi agli occhi degli altri volontari…. È un modo di fare oscurantista!

La decisione di dare le dimissioni è stata dettata anche dal costante malessere e frustrazione che dal 25 febbraio mi accompagna in ogni momento della giornata. 

Quel post ha vanificato, agli occhi dell’amministrazione comunale e del sindaco, i sacrifici che ho fatto, insieme al gruppo, in tutti questi anni. 

Mi auguro solo che i cittadini di Cinto Caomaggiore non vedano questo mio gesto come un’ammissione di colpa! 

Perché questa mia decisione è tutto fuorché un’ammissione di colpa: infatti, nel chiedere informazioni sul motivo per cui il mio paese non era inserito in quel calendario, non ho leso alcun diritto altrui. Ho riportato semplicemente quanto scritto in quel giornale, magari con l’ingenuità di chi non è nato nel mondo dei social e soprattutto senza la consapevolezza di poter provocare un danno così irreparabile. 

Sono iscritto al Gruppo Protezione Civile di Cinto dal 21.5.1997, sono uno dei soci fondatori. Sono stato nominato Coordinatore del Gruppo ininterrottamente dal 1997 al 2011 e dal 2018 ad oggi. In tutti questi anni non ci sono stati attriti o problemi con le amministrazioni che si sono succedute alla guida del paese, siamo sempre stati presenti nel bisogno, vicini ai cittadini, pronti ad intervenire insieme. 

NOI SIAMO VOLONTARI E DA 25 ANNI METTIAMO IL NOSTRO TEMPO ED ENERGIA A DISPOSIZIONE DEI BISOGNI DELLA CITTADINANZA E COLLETTIVITA’ IN GENERALE, TOGLIENDOLO ALLE NOSTRE FAMIGLIE E INTERVENENDO OVE SI PRESENTA LA NECESSITA’. DI GIORNO, DI NOTTE, IN SITUAZIONI SPESSO MOLTO DIFFICILI E INCRESCIOSE, DA SOLI O A SUPPORTO DI FORZE DELL’ORDINE O SANITARIE. PER 25 ANNI TUTTO E’ FILATO LISCIO, ORA NON CI SONO PIU’ LE CONDIZIONI PER CONTINUARE.

A NOI NON INTERESSA L’APPARENZA E NON PERDIAMO TEMPO A PARLARE MA INTERVENIAMO CON IL FARE PER RISOLVERE NECESSITA’. NON CI PREOCCUPIAMO DELL’APPARENZA MA DELLA SOSTANZA: MI PARE CHE LEI ABBIA UNA VISIONE DIVERSA DEL GRUPPO DI PROTEZIONE CIVILE.

NOI SIAMO ABIUTATI A SPALARE IL FANGO COME CALAMITA’ NATURALE.

ORA NON CI STIAMO AD ESSERE VITTIME DELLA SUA MACCHINA DEL FANGO AZIONATA PER SPOSTARE L’ATTENZIONE DA UN PROBLEMA CONCRETO E PRIVO DI RISPOSTE.

DOPO 25 ANNI DI FATICHE, DI SOLDI SPESI PER NECESSITA’ DEL GRUPPO, DI ENERGIE PROFUSE, DOVER ANCHE ACCOLLARMI COSTI E PREOCCUPAZIONI PER TUTELARE LA MIA PERSONA MI PARE TROPPO E MI PORTA AD UNA SCELTA DOLOROSA MA INEVITABILE:

RASSEGNO LE MIE DIMISSIONI DAL GRUPPO DI PROTEZIONE CIVILE DI CINTO, DOPO AVER RINGRAZIATO I VOLONTARI CHE CON ME HANNO CONDIVISO QUESTA ESPERIENZA.

A COSTRUIRE CI VOGLIONO ANNI, A DISTRUGGERE….

 

 


 

Cinto: Dimissioni "forzate" Coordinatore Volontari Protezione Civile...

Cinto Caomaggiore, domenica 7 marzo 2021, nello spazio antistante il Municipio, alcuni Volontari della Protezione Civile comunale hanno accompagnato il loro Coordinatore, Andrea Corrà, che ha presentato le sue Dimissioni, come richiestogli dal sindaco Gianluca Falcomer, a seguito di un Post pubblicato su Facebook dove esprimeva il suo disappunto per non avere visto il proprio Comune nella Lista degli Enti per le vaccinazioni... da qui ne è nato un "contenzioso" che l'ha portato a leggere pubblicamente un duro comunicato contro l'Amministrazione comunale per come si è svolta la vicenda... il Sindaco ha assistito alla lettura, ascoltando in silenzio senza intervenire, salvo poi prendere il materiale reso da alcuni Volontari in segno di protesta per quanto accaduto.


Sindaco Falcomer sul "caso" dimissioni Coordinatore Protezione Civile...

Cinto Caomaggiore, domenica 7 marzo 2021. Getta acqua sul fuoco il sindaco di Cinto Caomaggiore, Gianluca Falcomer, che attualmente ricopre anche il ruolo di Presidente della Conferenza Sindaci del Veneto Orientale, sul "caso" delle dimissioni del Coordinatore Andrea Corrà e alcuni altri Volontari della Protezione Civile comunale... Falcomer spiega come sono andate le cose e afferma che non ci sono state minacce da parte sua in questa situazione dove suo malgrado ha dovuto prendere delle decisioni per garantire il funzionamento delle Protezione Civile locale come la legge prevede, augurandosi che il gruppo possa tornare unito anche con chi adesso ha preso una posizione di protesta... della situazione sono stati informati sia il Responsabile territoriale della Protezione Civile , Luca Villotta, sia la capogruppo di Minoranza Emilia Vida, il sindaco Falcomer ha agito supportato dal Segretario comunale Maria Teresa Miori a cui si è rivolto per gestire al meglio tutte le problematiche emerse, sotto ogni punto di vista... Poi il discorso è andato sulla situazione vaccini e Covid 19 e di come si sta affrontando la pandemia, non solo da un punto di vista sanitario, ma anche economico... per chiudere, come ultima domanda, se il suo ruolo di Presidente della Conferenza dei Sindaci, gli porta via tempo come sindaco o è un vantaggio per Cinto... intervista tutta da guardare/ascoltare con molta attenzione!



 
G_Vaccini_caos_a_Cinto_la_Protezione_Civile_si_dimette_e_scontro_.pdf

G_Vaccini_caos_a_Cinto_la_Protezione_Civile_si_dimette_e_scontro_.pdf (130 KB)

Discorso_Dimissioni_Andrea_Corra_Coordinatore_Protezione_Civile_.pdf

Discorso_Dimissioni_Andrea_Corra_Coordinatore_Protezione_Civile_.pdf (282 KB)

Foto_Volontari_Protezione_Civile_di_Cinto_Caomaggiore_.pdf

Foto_Volontari_Protezione_Civile_di_Cinto_Caomaggiore_.pdf (579 KB)

Fermi_immagine_Dimissioni_Volontari_Protezione_Civile_di_Cinto_.pdf

Fermi_immagine_Dimissioni_Volontari_Protezione_Civile_di_Cinto_.pdf (1406 KB)

G_Cinto_Protezione_Civile_abbandona_restituite_borse_in_Municipio_.pdf

G_Cinto_Protezione_Civile_abbandona_restituite_borse_in_Municipio_.pdf (200 KB)


successivoprecedente

© 2021 Gianfranco Battiston
Portogruaro

Realizzato da equo.biz