Speciale Comunali 2014 Annone Veneto Cinto Caomaggiore Concordia Sagittaria Fossalta di Portogruaro Gruaro Teglio Veneto

Articoli in archivio


24/09/2021 - Comune e Territorio

CAORLE: ECCO COSA CHIEDONO GLI ALBERGATORI AI CANDIDATI SINDACI!

Gli associati di FEDERALBERGHI mettono nero su bianco delle proposte...

 

COMUNICATO STAMPA DEL 23.09.2021

 

FEDERALBERGHI CAORLE

CONSEGNA AI CANDIDATI SINDACI

LE PROPOSTE DEGLI ALBERGATORI DI CAORLE !

 

Nella giornata di mercoledì 22 settembre, il presidente di Federalberghi Caorle, Loris Brugnerotto, ha incontrato i quattro candidati alla carica di sindaco di Caorle, Fabio Rossignoli, Marco Sarto, Rocco Marchesan, Carlo Miollo, che si sfideranno alle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre. Brugnerotto, in rappresentanza del consiglio direttivo di Federalberghi Caorle, ha consegnato ai candidati il “MANIFESTO” (*) predisposto dall'Associazione ove sono riportate le richieste degli Albergatori di Caorle per la prossima Amministrazione comunale.

Il documento (clicca qui), che si allega al presente comunicato, contiene proposte su temi cari a Federalberghi Caorle, Associazione che rappresenta 130 imprese alberghiere della località balneare: dall'urbanistica alla viabilità, dalla questione parcheggi all'adozione di una politica volta alla riduzione della tassazione locale sulle imprese, dalle misure da adottare per garantire il decoro urbano alle iniziative riguardanti la spiaggia ed il Demanio, dalle iniziative in ambito culturale al confronto in seno a “Dmo Caorle”.

“E' stato senza dubbio un incontro proficuocommenta il presidente di Federalberghi Caorle, Loris BrugnerottoTutti i candidati hanno mostrato la più ampia disponibilità a mantenere aperto in futuro un canale di dialogo e confronto con Federalberghi Caorle. Questo ci conforta perchè per la nostra Associazione è importante sapere che, indipendentemente dall'esito del voto, si potrà confidare sulla collaborazione dell'Amministrazione comunale che risulterà eletta e sulla possibilità di concertare insieme azioni e progetti per rispondere ai bisogni della città, a partire da temi importanti come quelli legati alla gestione dei parcheggi ed all'urbanistica”.

 

 

"ECCO IL MANIFESTO ELETTORALE"

 

COSA CHIEDONO GLI ALBERGATORI

DI FEDERALBERGHI CAORLE AI CANDIDATI SINDACI

 

In autunno Caorle sarà chiamata ad eleggere il nuovo Sindaco ed il nuovo Consiglio Comunale. Si tratta di un momento particolarmente importante che coinvolge tutti i cittadini e gli imprenditori della località. Tra questi ultimi, in particolare, gli albergatori di Federalberghi Caorle sono certamente i più interessati a creare un pro­ficuo dialogo con l’amministrazione comunale che risulterà eletta. Gli imprenditori del settore ricettivo sono infatti una delle categorie più colpite dai depressivi effetti economici prodotti dalla pandemia, ma anche uno dei motori propulsivi dell’economia locale e, di conseguenza, sono direttamente interessati all’introduzione di politiche di sviluppo adeguate per la località. Nell’ottica di avviare un dialogo con le forze politiche già prima delle elezioni, il direttivo di Federalberghi Caorle ha deciso di indicare agli aspiranti sindaci che nelle prossime settimane annunceranno le proprie candidature una serie di misure ritenute necessarie per il futuro della categoria e della località.

URBANISTICA

Dal punto di vista urbanistico, il direttivo Federalberghi ritiene prioritaria la sistemazione di Lungomare Trieste, la cui passeggiata, ad oggi, si presenta in uno stato di eccessivo degrado per un’area così importante dal punto di vista turistico. Forte perplessità, sia dal punto di vista ambientale che di opportunità, desta al momento l’ipotesi progettuale che prevederebbe di costruire circa 3000 posti auto, sottraendo spazio alla spiaggia di Levante. Deve inoltre essere completata anche la riquali­ficazione di Viale Santa Margherita, con l’esecuzione del secondo stralcio dell’opera. Il direttivo Federalberghi propone inoltre ai futuri candidati sindaci di rivedere le norme relative alla possibilità di autorizzare il cambio di destinazione d’uso degli immobili oggi adibiti ad alberghi, modificando i vincoli esistenti (meno 25 camere – 50 posti letto). L’obbiettivo è quello di evitare che immobili possano rimanere chiusi, producendo uno scenario imperfetto e poco decoroso per l’immagine turistica della località. Deve inoltre essere incentivata la possibilità per gli alberghi di espandersi in altezza, riducendo così l’occupazione di ulteriori spazi in senso orizzontale ed il consumo di suolo. Ci si augura inoltre che l’amministrazione comunale che verrà condivida e coinvolga l’associazione di categoria nelle scelte di sviluppo urbanistico, illustrando di volta in volta le previsioni del Pat – P.I. e degli altri strumenti di piani­ficazione urbanistica.

VIABILITÀ, PARCHEGGI, ACCESSO AL CAPOLUOGO

Altra misura, suggerita dagli operatori, consiste nella possibilità di richiedere, previo pagamento di un congruo compenso, di poter occupare il suolo pubblico in corrispondenza delle aree di parcheggio poste di fronte agli hotel, riservandole di fatto, come capita in altre località turistiche, alle strutture ricettive. In questo modo il Comune potrebbe garantirsi incassi precisi e sicuri, invitando allo stesso modo i pendolari della domenica ad avvalersi dei parcheggi all’ingresso della città ed evitando così code e tra co a ridosso del centro storico e della spiaggia. Con riferimento al parcheggio scambiatore “Ecopark”, in particolare, lo stesso deve essere ­ finalmente attrezzato con servizi quali un centro informazioni, servizi igienici, minibus/navette ecc. Opportuna, risulta, inoltre la realizzazione di nuovi parcheggi all’ingresso della città (zona ex Chiggiato), sempre con l’obbiettivo di ridurre il carico di tra co all’interno del centro storico. Per quanto riguarda, invece, i parcheggi ubicati all’interno dell’isola di Caorle, risulta necessaria una loro sistemazione e razionalizzazione. Secondo gli albergatori, la nuova amministrazione dovrà impegnarsi presso gli altri Enti Locali competenti per migliorare la viabilità in accesso a Caorle e per introdurre ­finalmente un secondo accesso al capoluogo, opera di cui si parla da decenni e che è rimasta sempre e solo una mera promessa da campagna elettorale.

POLITICA FISCALE

La pandemia ha reso necessaria l’adozione di politiche da parte dell’amministrazione comunale che riducano, per quanto possibile, la pressione ­ scale (abbattimento aliquote) che grava sulle imprese, costrette già ora ad affrontare una inevitabile riduzione dei ricavi, dovuta al minor afflusso di turisti conseguente all’emergenza sanitaria.

SERVIZI

Dal punto di vista dei servizi da offrire al turista, gli albergatori di Caorle chiedono alla futura amministrazione comunale di potenziare il collegamento fluviale tra Falconera e l’area naturalistica di Vallevecchia, in Brussa, anche con un accordo che coinvolga gli operatori privati, con l’obbiettivo di garantire agli ospiti della località un’importante alternativa al binomio spiaggia-centro storico. Sempre con lo stesso spirito, deve essere potenziata la rete di piste ciclabili del Comune, completando anche la rete di piste lungo il Livenza, e deve essere avviata una strategia promozionale che permetta di coinvolgere l’entroterra e la sua offerta, anche in termini di produzioni tipiche, con la proposta turistica della località. Devono, inoltre, essere incentivati nuovi accordi con Atvo per il potenziamento del trasporto locale. Elemento imprescindibile dell’o‑ erta turistica locale è anche il comparto commerciale che merita l’adozione di politiche incentivanti. Importante, altresì, risulta una adeguata programmazione degli eventi/manifestazioni che privilegi l’afflusso di ospiti soprattutto nei periodi di bassa stagione. Da non dimenticare, in­ ne, la necessità di adottare politiche mirate all’incentivazione del “turismo accessibile”: le persone anziane e/o con disabilità, sia motorie che sensoriali o cognitive, rappresentano una quota di mercato importante anche per Caorle che non può essere trascurata.

CULTURA

La prossima amministrazione, secondo il direttivo Federalberghi, dovrà ­ finalmente completare il polo culturale Ba­file con l’atteso “cinema-teatro”. Si tratta di un elemento quali­ficante dal punto di vista dell’o‑ erta turistica (soprattutto nei periodi di bassa stagione) e di un servizio importante per i residenti, da mantenere attivo nei mesi non estivi quale elemento attrattivo per i comuni del litorale e dell’entroterra del Veneto Orientale.

DECORO URBANO

L’accesso alla città di Caorle, biglietto da visita per i turisti, oggi si presenta in uno stato di degrado. Urge la rimozione del tendone bianco dal piazzale del Museo Nazionale di Archeologia del Mare ed è necessario anche proseguire al più presto con il completamento e la riquali­ficazione di tutto il complesso ex Chiggiato, prevedendo la realizzazione di aree verdi. Da regolamentare, in­ ne, il problema della “sosta selvaggia” dei camper che devono essere indirizzati verso le aree attrezzate di sosta, impedendo l’occupazione di spazi e parcheggi pensati per altri utilizzi.

CAORLE E FRAZIONI

Chi amministrerà il Comune nei prossimi cinque anni dovrà fare il possibile affinché, per il turista, Caorle non rappresenti solamente la spiaggia ed il suo centro storico, ma comprenda anche tutte le sue frazioni e quartieri, da Duna Verde e ­ no a Brussa, essendo anch’essi parte imprescindibile del territorio comunale e della sua offerta turistica.

OGD “DMO CAORLE” E PROGETTO “VENICE SANDS”

Con riferimento a “Dmo Caorle”, Federalberghi Caorle sottolinea il ruolo centrale che deve rivestire l’Ogd per far sì che le scelte di politica turistica e territoriale siano condivise e concordate dagli amministratori con i rappresentanti delle categorie produttive con l’obbiettivo di razionalizzare ed utilizzare al meglio le risorse disponibili (l’imposta di soggiorno, in particolare, deve essere impiegata interamente per finanziare interventi e politiche in ambito turistico). In ogni caso all’interno di Dmo Caorle, Federalberghi Caorle si impegnerà per cercare di fare sistema con le altre realtà imprenditoriali e produttive locali, auspicando che la futura amministrazione comunale svolga il ruolo di promotrice di questa necessaria sinergia. Gli operatori chiedono inoltre un maggior coinvolgimento del mondo imprenditoriale nell’ambito dell’iniziativa “Venice Sands”, ormai riconosciuta a pieno titolo dalla Regione Veneto, e nei progetti ad essa collegati.

SPIAGGIA E DEMANIO

Da ultimo, gli albergatori di Caorle chiedono di essere coinvolti nella piani­ficazione che riguarderà il futuro dell’arenile, dipendendo proprio dalla spiaggia il successo della località in chiave turistica. Le prime ­ le di ombrelloni dovrebbero essere spostate in avanti (verso la battigia), in modo da incrementare il numero di posti spiaggia nella parte “a monte” delle concessioni. Alfine di incentivare l’utilizzo da parte dei turisti domenicali degli stabilimenti attrezzati, deve essere pubblicizzata l’o‑ erta di un ticket unico “parcheggio + posto spiaggia”. Il Consiglio Direttivo Federalberghi si augura di poter collaborare serenamente e pro­ficuamente con la prossima amministrazione comunale nella speranza che la sinergia tra pubblico e privato possa agevolare la ripresa del comparto ricettivo turistico e dare un futuro sempre più radioso alla Nostra Caorle.


Caorle, settembre 2021

 

Il Consiglio Direttivo di Federalberghi Caorle

Loris Brugnerotto,

Alberto Borin, Celio Angelo Bortoluzzi, Marco Catto, Nazzareno Cosmo,

Nazzareno Mazzarotto, Mattia Munerotto, Giorgio Rosso, Kay Turchetto.

 

 


 

ARTICOLI CORRELATI...

 

 

CONFCOMMERCIO CAORLE ORGANIZZA
25/09/2021 - Comune e Territorio

CONFCOMMERCIO CAORLE ORGANIZZA "SFIDA" TRA CANDIDATI SINDACO!

I 4 contendenti si confronteranno al Palaexpomar martedì 28 settembre...

 

IN VISTA DEL VOTO A CAORLE ECCO ANALISI FONDAZIONE THiNK TANK !
23/09/2021 - Comune e Territorio

IN VISTA DEL VOTO A CAORLE ECCO ANALISI FONDAZIONE THiNK TANK !

TURISTI E RESIDENTI: "La vera sfida è PROGRAMMARE la convivenza"...

 



 
CS_FEDERALBERGHI_CAORLE_LE_PROPOSTE_AI_4_CANDIDATI_SINDACI_.pdf

CS_FEDERALBERGHI_CAORLE_LE_PROPOSTE_AI_4_CANDIDATI_SINDACI_.pdf (636 KB)

MANIFESTO_ELETTORALE_ASSOCIAZIONE_FEDERALBERGHI_CAORLE_.pdf

MANIFESTO_ELETTORALE_ASSOCIAZIONE_FEDERALBERGHI_CAORLE_.pdf (836 KB)


successivoprecedente

© 2021 Gianfranco Battiston
Portogruaro

Realizzato da equo.biz